In arrivo i ristori per gli allevatori colpiti dalle misure contro la danno suina

Ascolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Un commissario straordinario per gestire l’emergenza e un blocco di ristori da 35 milioni di euro per le imprese che stanno subendo le conseguenze delle misure sanitarie di contenimento adottate contro la peste suina africana, nella speranza di circoscrivere al più presto il fenomeno e riaprire un pezzo importante del nostro territorio. La decisione è stata presa nel cammino del vertice che si è tenuto a Roma tra il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, quello della Salute Roberto Speranza, e i presidenti delle Regioni Liguria e Piemonte, che rappresentano le due aree colpite dai provvedimenti.

Le misure adottate giorni fa dal ministero della Salute per il contenimento della malattia in Piemonte e Liguria ed evitarne il passaggio dai cinghiali selvatici ai suini e ai cinghiali allevati, hanno infatti messo a dura prova le attività produttive e commerciali dei territori coinvolti: chi alleva o trasforma carne di maiale in una di queste zone rosse, infatti, non può portarla al di fuori della zona stessa.

Loading…

Similar Articles

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Advertismentspot_img

Instagram

Most Popular