Idea Pininfarina: il suv a idrogeno con serbatoio rimovibile

Dalla collaborazione fra Pininfarina e la Namx – un’impresa afro-europea che, grazie all’idrogeno verde, mira a conciliare mobilità umana e salvaguardia dell’ambiente – è nata la prima auto al mondo in parte alimentata da un sistema brevettato di serbatoio rimovibile. Battezzata Huv, l’auto è ovviamente alimentata da fuel cell a idrogeno ma – ed è questa la novità – ha un serbatoio fisso e sei capsule rimovibili, che garantiscono una autonomia totale di 800 chilometri. Ed è proprio l’uso delle capsule come serbatoi secondari l’innovazione chiave, che apre le porte all’uso dell’idrogeno per i veicoli privati su larga scala, attraverso un modello di distribuzione dell’energia on demand nuovo e totalmente decentralizzato.

Huv, il suv Pininfarina con serbatoio a idrogeno sostituibile

gdwc.push({
name: ‘gdwc-gallery’,
});

L’Huv sarà commercializzato in due versioni: una base a tensione posteriore da 300 CV, per una velocità massima limitata a 200 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e poi una versione GTH a tensione integrale da 550 CV, per una velocità massima limitata a 250 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. L’HUV sarà commercializzato a partire dall’ultimo trimestre del 2025, con una fascia di prezzo compresa tra i 65.000 e 95.000 euro, a seconda delle opzioni.

 

 

Similar Articles

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Advertismentspot_img

Instagram

Most Popular