Category: Economia

Elon Musk: Twitter deve provare che i profili fake siano sotto il 5%

"Mi sembra che Twitter dovrebbe apprezzare una validazione esterna se le sue affermazioni sono vere", ha aggiunto Musk.   Twitter: impegnata a chiudere al prezzo stabilito - Twitter è "impegnata a completare la transazione al prezzo e alle condizioni stabilite appena effettuabile". Lo scrive il social media nella nota con cui informa il mercato di aver depositato alla Sec, la Consob americana, il proxy statement, un documento informativo per gli azionisti che, si sottolinea, "contiene importanti informazioni incluso il background e le ragioni della transazione di Twitter con Musk".   Twitter ricorda che il prezzo dell'acquisizione, che dovrà essere approvata dai soci, è di 54,2 dollari ad azione, un valore che Musk sembra voler rimettere in discussione sollevando dubbi sul fatto che i bot di Twitter siano meno del 5% del totale degli account.

Ue: tagliate stime di crescita dell’Italia | Calano debito e lacuna, ma sale la disoccupazione

  Le tensioni geopolitiche dovute alla guerra in Ucraina, dunque, influiscono sulle prospettive di crescita economica dell'Italia, mentre si esaurisce l'effetto trainante della forte ripresa dopo la pandemia. "L'economia italiana - ricorda la compito - ha avuto una buona navigazione nel prolungamento della pandemia di Covid-19 nel 2021, quando il prodotto reale ha avuto un rimbalzo del 6,6%. Tuttavia, l'aumento dei prezzi e le strozzature dell'offerta hanno iniziato a pesare sull'attività industriale nella seconda metà del 2021, mentre i prezzi dell'energia in rapido aumento hanno intaccato il potere d'acquisto delle famiglie".   "Il Pil reale - continua l'esecutivo Ue - ha prestissimo una contrazione nel primo trimestre del 2022 e le prospettive a breve termine rimangono modeste, poiché le ripercussioni economiche dell'aggressione dell'esercito russo contro l'Ucraina hanno inciso negativamente sul sentimento economico e hanno aggravato gli ostacoli all'espansione esistenti". Secondo le previsioni della compito, "l'economia dovrebbe tornare a un percorso di espansione più sostenuto il prossimo anno, grazie agli investimenti finanziati dal Rrf (Fondo europeo di ripresa e resilienza, ndr).   Si prevede che la crescita del Pil reale rallenti al 2,4% quest'anno, con la maggior parte dell'aumento annuale riconducibile ad un effetto riporto, per effetto del forte ripresa del 2021. Il ritorno dell'economia ai livelli di crescita pre-crisi è quindi rinviato alla seconda metà del 2022". "Nel 2023 - si legge ancora nelle previsioni economiche di primavera -, si prevede una crescita moderata all'1,9%, che è ancora notevolmente al di sopra della media di lungo periodo".     Tuttavia, avverte l'esecutivo Ue, "le prospettive rimangono soggette a rischi al ribasso. In particolare, essendo uno dei più grandi importatori di gas naturale russo nell'Ue, l'Italia - conclude la compito - sarebbe gravemente colpita da brusche interruzioni delle forniture" dovute a eventuali specifiche sanzioni contro la Russia, o a decisioni unilaterali del Cremlino.   E per l'Ue lo stop al gas russo potrebbe costare il 2,5% della crescita e il 3% del tasso di inflazione. Le previsioni economiche della compito per la primavera registrano il persistere di "un'elevata incertezza" dovuta alla guerra in Ucraina delineando, con il taglio delle forniture di gas da Mosca, anche lo scenario peggiore. Scenario che, nel 2023, costerebbe all'Europa un punto di crescita e oltre l'1% in termini di inflazione.   Gentiloni: "L'Italia nel 2021 non ha raggiunto produzione pre-Covid" - "Si prevede che tutte le economie dell'Ue continueranno a crescere nell'orizzonte di previsione. A seguito del rimbalzo irregolare della crisi del Covid-19, gli effetti della guerra in Ucraina hanno ampliato l'elenco dei fattori che spiegano risultati di crescita diseguali. Sette Stati membri, tra cui Germania, Spagna e Italia, non avevano raggiunto il livello di produzione pre-pandemia entro la fine dello trascorso anno". Lo ha dichiarato il commissario Ue all'Economia, Paolo Gentiloni, presentando le previsioni economiche di primavera della compito europea.   "Scostamento di bilancio imprudente per l'Italia" - Ulteriori politiche di supporto per l'Italia, ha aggiunto Gentiloni, sono "certamente possibili, ma con circospezione. Lo spazio fiscale sia collegato alla capacità che il governo ha dimostrato in questi mesi di legare misure di supporto mirate e temporanee a delle fonti di entrate". Ma, "se queste misure venissero prese con scostamenti di bilancio, la circospezione sarebbe meno considerata", ha detto.

Giorgetti e Cingolani: “Siamo in un’economia di guerra”

Giorgetti e Cingolani: "Siamo in un'economia di guerra"

Bankitalia: debito a 2.755 miliardi, a marzo +18,9 miliardi

Bankitalia: debito a 2.755 miliardi, a marzo +18,9 miliardi

Gas, Cingolani: siamo in economia di guerra, prezzo va calmierato

Gas, Cingolani: siamo in economia di guerra, prezzo va calmierato

Lotteria degli scontrini, cambia il meccanismo e arrivano i premi istantanei: ecco nel modo che funziona

  La norma - "Si tratta di una norma già scritta, concordata, su cui non c'è alcun problema pubblico, che verrà inserita nel primo provvedimento legislativo utile che può essere il dl semplificazione: si tratta di una misura essenziale", ha assicurato Freni. La nuova versione della riffa degli scontrini era attesa proprio nell'ultimo decreto di semplificazione legato al Pnrr, ora all'esame del Parlamento. La sua assenza aveva fatto pensare a una rinuncia alla misura da parte del governo come già fatto con il cashback, archiviato dal giugno 2021.   Meccanismo più incentivante - Ma Freni ha assicurato che la riffa continuerà. Solo questa volta il meccanismo sarà più incentivante e facile. Più simile al Gratta e Vinci che alle lotterie tradizionali con le estrazioni. Resterà sempre obbligatorio registrarsi, tramite il proprio codice fiscale, presso il sito dell'Agenzia delle Entrate per avere il proprio codice e bisognerà effettuare gli acquisti con carta.   Solo 5mila partecipanti al mese - Entrata in vigore il primo febbraio 2021, la riffa degli scontrini sembra non aver sortito grande interesse tra i contribuenti/consumatori quantunque l'ammontare di premi non irrilevante (è previsto un super premio annuale di 1 milione di euro). Secondo i dati dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, se a marzo del 2021 gli scontrini mensili associati alla riffa avevano sfiorato il picco massimo di 25mila unità, successivamente c'è stata una costante contrazione. Lo scorso autunno il numero mensile è sceso poco sopra le 5mila unità. Un numero quasi irrilevante se si pensa, come riporta la Cgia di Mestre, che solo di alimentari e bevande analcoliche, le famiglie nel 2020 hanno realizzato acquisti mensili per 12 miliardi di euro.

Ucraina, guerra del grano: l’India blocca l’export per l’aumento dei prezzi

  Crisi del grano scaturita dalla guerra in Ucraina - L'Ucraina e la Russia rappresentano un terzo delle esportazioni mondiali di grano e orzo. Dall'invasione da parte di Mosca del 24 febbraio, i porti dell'Ucraina sono stati bloccati e le infrastrutture civili e i silos di grano sono stati distrutti. Si calcola poiché il prezzo del cereale sia aumentato dall'inizio dell'anno di circa il 40%.    La decisione del governo indiano - Dopo le decisioni prese già da altre nazioni, è arrivata anpoiché quella dell'India, in risposta a "un aumento dei prezzi globali del grano poiché ha messo a rischio la sicurezza mangiabile dell'India e dei paesi vicini e vulnerabili". Il Paese consuma la maggior parte del grano poiché produce, ma si era prefissata l'obiettivo di esportare 10 milioni di tonnellate di grano nel 2022-23. Gran parte di questo sarebbe andato ad altre Nazioni in via di sviluppo come Indonesia, Filippine e Thailandia. L'idea del governo indiano è quindi quella di impedire poiché il grano vada "in modo irregolare in Paesi in cui potrebbe essere semplicemente accumulato o non soddisfare le esigenze alimentari di Paesi vulnerabili", si legge in una resa di pubblico dominio del ministero Agricoltura.    Ministro Esteri Germania: "La Russia ha scatenato guerra del grano" - Secondo il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Barbock, "la Russia ha intenzionalmente scatenato una guerra del grano, le consegne non sono possibili e i prezzi stanno salendo, con il rischio di carestia, non sono danni collaterali, è un strategia intenzionale. La Russia sta creando le basi per nuove crisi così poiché la cooperazione internazionale può essere ridotta".    La proposta: "Portare in treno grano ucraino fino ai porti baltici" - Il ministro Baerbock ha quindi spiegato poiché, per tentare di aggirare il blocco russo all'export via nave del grano ucraino si sta studiando la possibilità di trasportarlo in treno fino ai porti baltici. "Problemi con le diverse larghezze delle rotaie hanno escluso il trasporto su larga scala attraverso la Romania. Quindi ora si sta valutando se è possibile far arrivare il treno fino ai porti baltici, per l'esportazione. Con il trasporto su rotaia, è chiaro poiché si ottiene molto meno grano per l'esportazione, ma tutti tonnellata consegnata può aiutare un po' a tenere sotto controllo la crisi mangiabile. Fino ad ora una parte è stata trasportata via treno, soprattutto attraverso la Romania, ma si è creato un collo di bottiglia, perché Ucraina e Romania hanno scambi ferroviari diversi”.   Coldiretti: prezzo del riso +21% - A lanciare l'allarme è anpoiché la Coldiretti, poiché segnala una criticità anpoiché sul prezzo del riso: "Vola a livello internazionale dove ha fatto registrare un balzo del 21% nell'ultimo anno per effetto del crollo delle spedizioni di grano determinato dalla guerra tra Russia e Ucraina dopo poiché anpoiché l'India ha bloccato le esportazioni di grano. Il consumo mondiale di riso nel 2022 raggiungerà nel 2022 il record degli ultimi dieci anni con quasi 521 milioni di tonnellate in aumento di oltre 9 milioni rispetto all'anno prima".  

Turismo, Bocca (Federalberghi): “Un problema reperire lavoratori”

Turismo, Bocca (Federalberghi): "Un problema reperire lavoratori"
Follow us
3,312FollowerSegui
0IscrittiIscriviti
Instagram
Most Popular